La Notte Magica 

La notte del solstizio d’estate ha da sempre un suo fascino particolare. E’ la notte in cui sole e luna si uniscono, quella in cui riti antichi riprendono respiro, la notte della purificazione che saluta l’estate con il suo carico di mistero e di aspettative. E’ la notte dei Fuochi di San Giovanni, dove si inaugura il lungo calendario delle feste d’estate.
In questa festa, leggenda vuole che il sole (fuoco) si sposa con la luna (acqua): ecco un fiorire di riti che contrappongono fiamme e rugiada, che accompagnano la vita spirituale e simbolica del Santo al quale il giorno è dedicato. I falò accesi nei Lido di S. Giovanni erano considerati propiziatori e purificatori e l’usanza di accenderli è comune in moltissime regioni europee e persino nell’africa del nord. I contadini andavano sul limitare delle colline e accendevano grandi falò in onore del sole, spesso con le fiamme venivano incendiate delle ruote di fascine, che venivano fatte precipitare lungo i pendii, accompagnate da grida e canti.Dentro le fiamme finivano cose vecchie, o marce, perchè il fumo che ne scaturiva tenesse lontani spiriti maligni e le streghe che durante questa notte secondo antichissime credenze si riuniscono e per le campagne vanno a caccia di erbe. Spesso il fumo veniva fatto attraversare dal bestiame tra il fumo perché potesse essere fertile per chi lo possedeva.

La figura di San Giovanni Battista ha assorbito in sè molti dei significati degli antichi culti dell’acqua e del sole. Il suo significato religioso è collegato alla rinascita attraverso l’acqua, ed in molti luoghi la festività si celebra con abluzioni e immersioni.

La notte compresa tra il 23 ed il 24 è anche la “la notte delle streghe”: le streghe sono tutte in circolazione per partecipare al loro congresso annuale. In Sardegna ci sono decine di modi diversi per difendersi da loro, come per esempio ritirare i panni stesi dei bambini prima che faccia buio o sistemare dietro la porta di casa una pannocchia di granturco. La notte di San Giovanni è anche notte di prodigi. Ad Alghero  la manifestazione ha inizio con un rischiamo alle ore 19:00 di tutta la popolazione a spostarsi dal centro verso il Lido San Giovanni, dove chi si è iscritto, potrà saltare col compare o la comare per siglare l’eterna amicizia.

    
    
  

Mi raccomando… Rigorosamente vestiti di bianco.

Vi aspettiamo numerosi ad Alghero per questa fantastica rievocazione, ma prima di andare via non dimenticate di fare la foto con la statua dell’amicizia.

  
Stefania Salvatore

#travelblogger

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...